scritti da

Fabrizio De Andre'

Certo bisogna farne di strada, da una ginnastica di obbedienza, fino ad un gesto, molto più umano, che ti dia il senso della violenza. E adesso imparo un sacco di cose, in mezzo agli altri vestiti uguali, tranne qual è il crimine giusto  per non passare da criminali.
Però bisogna farne altrettanta, per diventare così coglioni da non riuscire più a capire che non ci sono poteri buoni. Ci hanno insegnato la meraviglia verso la gente che ruba il pane, ora sappiamo che è un delitto, il non rubare quando si ha fame.
Nella mia ora di libertà (Storia di un impiegato).

 

 

Potevo stuzzicare i pantaloni della sconosciuta, fino a vederle spalancarsi la bocca. Potevo chiedere ad uno qualunque dei miei figli di parlare ancora male e ad alta voce di me. Potevo barattare la mia chitarra ed il suo elmo, con una scatola di legno che dicesse perderemo. Potevo chiedervi come si chiama il vostro cane, il mio è un po' di tempo che si chiama Libero.

Potevo assumere un cannibale al giorno,  per farmi insegnare la mia distanza dalle stelle. Potevo attraversare litri e litri di corallo, per raggiungere un posto che si chiamasse arrivederci.

E mai che mi sia venuto in mente, di essere più ubriaco di voi, di essere molto più ubriaco di voi.

Amico Fragile (Volume 8°)

 

 

 

Dormono sulla collina (non al denaro ne all'amore ne al cielo)

Dov'è Jones, il suonatore, che fu sorpreso nei suoi novant'anni e con la vita avrebbe ancora giocato.
Lui che offrì la faccia al vento, la gola al vino, e mai un pensiero non al denaro ne all'amore ne al cielo.  

 

 

 

Lui si, sembra di sentirlo cianciare ancora delle porcate mangiate in strada nelle ore sbagliate. Sembra di sentirlo, dire ancora al mercante di liquore: "tu che lo vendi cosa ti compri, di migliore?".

 

 

Ed ero già vecchio quando vicino a Roma a Little-Big-Horn,

capelli corti generale ci parlò all'università,

dei fratelli tute blu che

seppellirono le asce,

ma non fumammo

con lui: non era

venuto in pace,

e a un dio fatti il culo non credere mai.

Coda di lupo (Rimini)

 

 

 

HomePage   OrsoCurioso   Omaggi  Pozzanghera   Strada  Biblioteca  Sorrisi    Cibo    Link